11 apr 2010

Panko


Il Panko è il pane grattugiato giapponese.

Le differenze con quello italiano sono:
- Briciole sono piu grosse
- Si utirizzano solo le molliche, senza a crosta

Si usa per i piatti fritti giapponesi come Tonkatsu (suino fritti), Kushikatsu (bastoncini fritti), Ebi-frai (gamberi fritti).

A roma si trova nei negozi orientale o castroni.
Potete prepararlo anche a casa. Mettete le molliche del pane morbide nella macchina tritatutto. Cosa importante è non tritate troppo.

09 apr 2010

Sosu (Salsa Worcester giapponese)


Il Sosu (Salsa Worcester giapponese) è una salsa fatta dalla fermentazione di frutta e verdura.
Nei 800 quando la salsa worcester è arrivata in Giappone dal'Europa, la società che faceva la salsa di soia, ha modificato la salsa worcester e inventato una salsa più adatta al gusto giapponese.
Oggi il sosu è diventato uno degli ingredienti giapponesi che si usa più spesso nei vari piatti; Okonomiyaki, takoyaki, yakisoba, tonkatsu...

Si trova nel negozi orientali o castoloni.

08 apr 2010

Mercatino Giapponese

Ci sara il Mercatino Giapponese il 11 Aprile domenica.
Anche io participerò, averò il banco con vari articoli giapponesi.
Vi aspettiamo!

11 Aprile 11:00 - 21:00
Mercatino Giapponese
BLACKOUT Via CASILINA 713

18 ott 2009

Tempura

Il tempura è uno dei piatti giapponesi più conosciuto nel mondo. Si possono utilizzare qualsiasi pesci e verdure. Gli ingredienti che si usano più spesso sono i gamberi, calamari, pesci bianchi, zucca, melanzane, friggitelli.

Questa volta io usato anche gli ingredieti italiani; fiori di zucca e zucchini.

Ingredienti per 4p.:

Code di gambero: 8
Calamaro o Seppia: 1
Zucchini: 1
Fiori di zucca: 4
Melanzana lunga: 1
Friggitelli: 4
Funghi
Olio da friggere (Olio vegetale)

Pastella: Farina: 200g, Uova: 2, Acqua fredda: 350cc

Salsa: Dashi: 200cc, Salsa di soia: 50cc, Sake: 50cc, Zucchero: 1 cucchiaio

Zenzero grattugiato (a piacere)
Daikon (ravanello orientale) grattugiato (a piacere)

Ricetta:

1. Preparate la salsa prima di tutto. Mettete il dashi, la salsa di soia, il sake, lo zucchero nella pentola. Bollite circa 2 minuti.

2. Pulite il calamaro (seppia), togliete le pelle (cosi viene più morbido). Tagliate a pezzi (5×3cm). sulla superfice dei calamari, fate le incisioni a intervalli di 1cm (Non dovete tagliare fino in fondo).

3. Pulite i gamberi lasciando la coda. Fate tre o quattro incisioni nella parte addominale, così gamberi vengono dritti.

4. Asciugate il calamaro e i gamberi bene con la carta da cucina e farinateli.

5. Tagliate le verdure con lo spessore di 8mm.

6. Preparate la pastella. Mettete le uova e l'acqua fredda (deve essere molto fredda, così il tempura viene più croccante), mescolate bene. Poi aggiungete la farina e mescolate rapidamente (Non dovete mescolare troppo, anche se rimangono le palline della farina, lasciate così).

7. Mettete gli ingredienti nella pastella, friggete nel olio a 170 gradi.

8. Servite il piatto del tempura insieme con le ciotole della salsa.
Se volete aggiungete lo zenzero e daikon grattugiato nella salsa.

09 ott 2009

Ichiju-Sansai

Ichiju-Sansai (一汁三菜) è la più comune forma di pasto giapponese,
include il riso,la zuppa, tre piatti (Pietanza, Grande contorno, Piccolo contorno).

Si deve disporre al posto giusto.

Bastoncini: Davanti, le punte verso sinistra
Riso: Davanti sinistra
Zuppa: Davanti destra
Pietanza: Dietro destra
Grande contorno: Dietro sinistra
Piccolo contorno: Centro
Bicchieli: Davanti sinistra

* La pietanza ed il contorno grande, delle volte, sono disposti al contrario.
* Le posizioni del riso, zuppa, bastoncini sono più importanti.


Quando si servono i piatti insieme in questo modo, non si dovrebbe finire un piatto prima degli altri. Per le buone maniere giapponesi, si mangia poco da ogni piatto in ordine. Forse questa abitudine non è tanto facile per le persone occidentali che hanno l'abitudine di mangiare un piatto alla volta. Il menù giapponese è composto per mangiare alternativamente e gustare l'armonia dei piatti.

Quando mangiate il riso o la zuppa, dovete tenere la ciotola con la mano sinistra (destra per mancino) sempre. I piatti o ciotole grandi che contengono le pietanze o i contorni, non si devono tenere in mano.

La zuppa si mangia senza cucchiaio, direttamente dalla ciotola.

Ci sono vare regole, ma penso quella più importante è il ringraziamento per la persona che ha cucinato o invitato. Noi sempre diciamo "Itadakimasu" (prima del pasto) e "Gochisousama" (dopo il pasto) per ringraziare anche a casa.

07 ott 2009

Bazar della Scuola giapponese di Roma

Il 11 Ottobre, la scuola giapponese di roma organizzerà un Bazar.

Si troveranno tanti piatti giapponesi (sushi, yakitori, onigiri, yakisoba, anpan, ecc.), vari articoli giapponesi, vestiti usati, libri, negozi del tofu, syodo.

La festa comincerà dalle 11:00, sara difficile di trovare il parcheggio, consiglio di arrivare presto.

Anche io participerò.
Vi aspettiamo!

Scuola giapponese di Roma
Via della Casetta Mattei 104 00148, ROMA
URL: http://www.mclink.it/assoc/sc.gs

05 ott 2009

Forma del pasto giapponese

Ci sono diverse forme e opinioni del pasto giapponese, ma io penso si puo classifficare grossolamente in cinque.

1. I piatti offerti tutto insieme

Ichiju-sansai(一汁三菜):
Riso al vapore + una zuppa + tre piatti
Questo è la più comune forma del pasto giapponese. Potete diminuire o aumentare il numero di piatti, ma il riso al vapore e la zuppa sono le basi, non potete toglierli.


2. I piatti offerti in corso

Kaiseki (会席):
Il pasto per banchetto. Si offre 7 - 10 piatti uno dopo l'altro.

Kaiseki, o Cha-kaiseki (懐石、茶懐石):
Nato per intrattenere gli ospiti per la ceremonia del te.
Si pronuncia uguale con il pasto per banchetto (sopra), ma questo Kaiseki è considerato meno pesante.

3. Piatti unici

Donbri, Soba, Udon, Nabe, Sushi, ecc...


4. Piatti da spizzicare

Agli Izakaya (un posto tra ristorante e bar), si trovano tantissimi piatti da spizzicare che stanno bene insieme con la bevenda alcolica. Non c'è tanta regola, potete cenare spizzicando e bevendo.


5. Snack

Onigiri, Okonomiyaki, Takoyaki, ecc...